Bookstyle

Le correzioni- Jonathan Franzen

Annunci

 

Un forte freddo autunnale arrivava rabbioso dalla prateria. Qualcosa di terribile stava per accadere, lo si sentiva nell’aria. Il sole era basso nel cielo, una stella minore, un astro morente. Raffiche su raffiche di entropia. Alberi irrequieti, temperature in diminuzione, l’intera religione settentrionale delle cose era giunta al termine.”

Una pesante nuvola nera staziona sulla famiglia Lambert di St. Jude. I coniugi Alfred e Enid sono quotidianamente travolti da un vortice di ansia a cui si mescolano rancori e insoddisfazioni. L’ex ingegnere delle ferrovie Alfred, ormai vittima delle limitazioni fisiche e mentali dovute al Parkinson, è assistito dalla moglie Enid il cui unico desiderio è riunire la famiglia per un “ultimo Natale a St.Jude” . Quella che una volta era una famiglia raccolta sotto un unico tetto  si é volontariamente dispersa ( New York e Philadelphia), lasciando dietro di sé strascichi di nostalgia e malumori. Il progetto di Enid viene costantemente ostacolato dai figli stessi: Gary combatte contro una depressione latente e contro una moglie che si rifiuta di assecondare il capriccio di Enid, Chip il ribelle,  nei guai per aver avuto una relazione con una studentessa all’Università dove lavora, Denise lo chef di successo, le cui scelte sentimentali, se rese note, sarebbero motivo di vergogna per i suoi genitori.  Il “Natale a St. Jude” si rivelerà, tuttavia, un momento fondamentale per la famiglia stessa: sarà durante questi giorni che la verità degli animi verrà a galla, che l’ira cederà il passo alla presa di coscienza di una volontà di correggere e sistemare.

In una piccola comunità borghese dove tutti osservano un codice comportamentale che rasenta la perfezione, c’è una famiglia che fatica ad ammettere di essere “altro”, un “altro che non si può confessare ma che si deve nascondere.  A St. Jude, nel Midwest americano, c’è una famiglia che non riesce ad ammettere il fallimento di una educazione fondata sulla rigidità di valori, quella rigidità che spinge a percorrere strade diverse, alternative.

Abbiamo amato moltissimo questo romanzo che è l’ affresco di una famiglia tradizionale profondamente spaccata al suo interno che si ostina a mantenere una facciata pulita e onorabile. Ma ciò che più di tutto ci è piaciuto è l’aver voluto affidare alla natura il compito di introdurci nell’oscurità di questa famiglia: il forte vento autunnale, l’irrequietezza degli alberi anticipano il cammino tortuoso che i personaggi dovranno percorrere per arrivare ad una profonda presa di coscienza del proprio fallimento. Franzen ci apre le porte di una tipica famiglia dell’America contemporanea i cui valori sono in decadenza, in cui tutto il sistema di relazioni si riscopre fragile.

Jonathan Franzen con questo romanzo vince numerosi premi:

Ophra’s Book Club (2001), National Book Award per la narrativa (2001) e il New York Times 10 best books of the year (2001).

 

AUTORE: Jonathan Franzen

ANNO PUBBLICAZIONE: 2001

TRADUTTRICE: SILVIA PARESCHI

 

 

Annunci

Annunci